News
Explora
Rubriche
Libreria
Strumenti
Fonti
13 luglio 2022
Spese per tamponi e test detraibili: Circolare

Con Circolare 7 luglio 2022, n. 24, l'Agenzia delle Entrate nella prima parte della guida relativa ai controlli che gli operatori dei CAF e i professionisti abilitati devono effettuare al fine di rilasciare il visto di conformità sulle dichiarazioni relative al periodo d'imposta 2021, ha fornito chiarimenti anche in merito alle spese per l'esecuzione di tamponi e test per il Sars-Cov-2.
In particolare, nella Circolare in esame, l'amministrazione finanziaria precisa che:

  • le spese per l'esecuzione di tamponi e test per il Sars-Cov-2, eseguiti da laboratori pubblici o privati, sono detraibili quali prestazioni sanitarie diagnostiche; infatti, l'obbligo di pagamento tracciato per tali spese sussiste solo se le prestazioni sono eseguite da strutture private non accreditate al SSN;
  • le spese per tamponi o test eseguiti in farmacia sono detraibili anche se pagate in contanti; tuttavia, ai fini della detrazione, la certificazione rilasciata deve riportare la descrizione della prestazione o l'indicazione di appositi codici univoci 983172483 (esecuzione tampone rapido 18+) e 983172420 (esecuzione tampone rapido 12-18);
  • le spese per tamponi rapidi di autodiagnosi, qualora il documento di spesa non riporti il codice AD, sono detraibili se dalla documentazione risulta la marcatura CE e la conformit√† alla normativa europea.