News
Explora
Dottrina
Strumenti
Fonti
14 gennaio 2022
Accertamento da redditometro e prova contraria: Cassazione

Con Ordinanza 12 gennaio 2022, n. 692, la Corte di Cassazione ha stabilito che deve essere considerato nullo l'accertamento sintetico (ossia da redditometro) nel caso in cui i figli partecipino alle spese della famiglia sulla base di propri guadagni.
In particolare, la stessa Corte ribadisce la possibilità, per il contribuente, di fornire prova contraria verso quanto riscontrato dall'amministrazione mediante accertamento sintetico.
Nel caso di specie, considerato che un figlio era lavoratore dipendente e l'altro percepiva un'indennità di accompagnamento a causa della sua grave disabilità, tale prova contraria deve essere incentrata a dimostrare, attraverso la produzione di idonea documentazione, che il maggior reddito è costituito da redditi:

  • esenti;
  • soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d'imposta; 

riferiti alla posizione reddituale complessiva del nucleo familiare (ossia coniugi, conviventi e figli).